il progetto

Città di Lucca… da diventare accessibile a accessibile
 
La Fondazione Banca del Monte di Lucca, nell’ambito del più generale impegno per il sostegno ai disabili, si è dedicata specificatamente al tema dell’accessibilità, delle pari opportunità per tutti i cittadini nel muoversi e vivere la città.
La Fondazione BML si è posta quindi come capofila di un progetto che ha coinvolto i disabili, le associazioni di settore, le pubbliche istituzioni e larga parte della cittadinanza.
 
Il progetto a livello locale si è accompagnato a un progetto a livello europeo, di cui la Fondazione BML è stata promotrice nell’ambito del Consorzio Europeo delle fondazioni per la tutela dei diritti dei disabili e dei diritti umani (European Consortium of Foundations on Human Rights and Disability) e dello European Foundation Centre.
 
Il progetto locale, dopo un lungo percorso di coinvolgimento sinergico di attori diversi, di programmazione, di progettazione, di autorizzazioni e di interventi esecutivi ha prodotto buoni risultati, i principali dei quali sono i seguenti:

  • Il tragitto per i non vedenti lungo una parte delle Mura Urbane;
  • Il tragitto per non vedenti dalla stazione ferroviaria al centro cittadino;
  • l’inserimento di nuovi attraversamenti pedonali;
  • la realizzazione di nuove rampe per l’accesso ad alcuni edifici;
  • la creazione di nuovi posti auto in prossimità di edifici di interesse pubblico;
  • la costruzione degli ascensori da parte delle FF.SS. per rendere fruibili i binari della stazione;
  • l’ideazione e sviluppo, da parte del dipartimento di Ingegneria dell’Informazione dell’Università di Pisa, in collaborazione con CNR (Centro Nazionale Ricerche) e UIC (Unione Italiana Ciechi) di Lucca e la ditta Veret di Capannori, di uno “smart cane” dotato di un apparecchio feedback vibrotattile, che permette all’utente di muoversi su un tragitto predefinito, e di uno “smartphone” che fornisce informazioni di guida e sui luoghi circostanti;
  • l’inserimento di indicazioni tattilo – visive, per guidare le persone non vedenti lungo il tragitto;
  • la raccolta delle informazioni inerenti l’accessibilità a Lucca e la pubblicazione del sito in un formato accessibile;
  • l’organizzazione di iniziative per diffondere la cultura del rispetto e dell’inclusione;
  • la riqualificazione da parte del Comune di Lucca, con il contributo della Fondazione BML di tre piazze centrali con impianti per l’accessibilità;
  • il restauro e la riapertura del Museo del Risorgimento da parte dell’amministrazione Provinciale e della PROMO P.A. Fondazione che lo hanno dotato di una sala multisensoriale e lo hanno reso accessibile;
  • la realizzazione da parte dell’Opera delle Mura e del Comune di Lucca di due percorsi multisensoriali nel Giardino Botanico di Lucca per i non vedenti: il primo per favorire la conoscenza delle principali piante monumentali ivi esistenti, il secondo per fornire un’ esperienza sensoriale tramite la possibilità di annusare e toccare le piante e i rispettivi frutti, compresa una sezione di piante acquatiche e di spezie;
  • l’organizzazione da parte della SOGESA, società di formazione e servizi della Confartigianato, di un corso di formazione rivolto ai professionisti, per sensibilizzarli sull’importanza della progettazione 4All (progettazione per tutti);
  • l’installazione di altalene per disabili, da parte dell’Opera delle Mura, con il contributo della Fondazione BML e dell’associazione AndareOltreSiPuò, in due parchi giochi in periferia (S. Concordio e S. Filippo);
  • la sistemazione della segnaletica informativa dei parchi stessi;
  • la creazione di El.Go. (Electronic Goalkeeper), l’innovativo portiere elettronico sviluppato dal dipartimento di Ingegneria dell’Informazione dell’Università di Pisa e realizzato con il contributo della Fondazione BML, dispositivo già sperimentato al Liceo Scientifico “Salutati” di Montecatini Terme e al Centro San Michele della Misericordia di Corsagna;
  • l’organizzazione, insieme al CESVOT (Centro Servizi Volontariato Toscana), di un corso di formazione dedicato alle associazioni del terzo settore per rendere maggiormente accessibili i siti web;
  • l’assegnazione di due borse di studio a persone disabili per  partecipanti al Corso di Doppiaggio e Speakeraggio (organizzato dall’Associazione Experia in collaborazione con Celsius, Fondazione BML e Fondazione CRLucca).

Il progetto locale va a proseguire con le seguenti ulteriori principali realizzazioni:
a) la rampa di accesso alla Cattedrale;
b) le mappe tattili che indicano i percorsi;
c) la campagna di sensibilizzazione cartacea e multimediale affinchè i percorsi vengano rispettati e conservati, nel rispetto delle pari opportunità per tutti i cittadini a poter vivere la città;
d) il completamento del percorso Le Mura per tutti, nell’ambito dell’intervento complessivo di recupero e valorizzazione delle Mura portato avanti dalla Fondazione CRLucca insieme al Comune e all’Opera delle Mura;
e) il servizio a disposizione dei disabili visivi per visitare le Mura in autonomia, in collaborazione con il Comune, Opera delle Mura e Consorzio Itinera;
f) il plastico della città di Lucca per il nuovo Ufficio Turistico del Comune di Lucca;
g) la ristrutturazione di Piazzale Arrigoni, di fronte all’Arcivescovato, con l’introduzione di impianti (rampe e loges) per l’accessibilità.

 
Il progetto a livello europeo ha riguardato il centro storico di sei città europee ed è stato simultaneamente portato avanti da un gruppo di fondazioni operanti in queste città, in partnership con le rispettive autorità e professionalità locali. Le città e le fondazioni sono le seguenti:

  • Lucca, Fondazione BML;
  • Torino, Fondazione CRTorino;
  • Mulhouse (Francia), Fondation Rèunica;
  • Viborg (Danimarca), Realdania, Bevica Foundation, the Labour Market Holiday Fund, Danish Disability Foundation;
  • Avila (Spagna), Fundaciòn Once;
  • Sozopol (Bulgaria), Sozopol Foundation.

Le realizzazioni del progetto europeo ad esso legate sono le seguenti:

  • costruzione di 12,6 km di percorsi accessibili nelle città storiche;
  • vincita del premio “Design for All Foundation Award “ (febbraio 2014);
  • menzione da parte UE nell’ambito della campagna “Do the right mix” (ottobre 2012);
  • realizzazione del sito dedicato, www.lhac.eu, che raccoglie tutte le informazioni sul progetto;
  • pubblicazione della Guida Accessible Routes In Historical Cities: a best practice guide for the planning, design, implementation and marketing of accessible routes in historical urban environments (2013);
  • realizzazione di oltre 15 incontri di studio in diverse città per lo scambio di esperienze, per la ricerca di best practice, l’apprendimento reciproco e la condivisione delle conoscenze;
  • realizzazione di una conferenza internazionale presso l’European Economic and Social Committee dal titolo Accessible Tourism: innovative approaches between accessibility and heritage protection (5 dicembre 2014);
  • comunicazione delle realizzazione del progetto in numerose occasioni durante convegni, corsi di formazione sia di livello nazionale che internazionale;
  • inserimento del progetto fra le best practice, dello Zero Project edizione 2014, avente come tema l’accessibilità.

L’obiettivo che si pone il progetto europeo è quello di migliorare la vita di tutti i cittadini nelle città e di essere esempio di cosa si può fare per migliorarla in tutte le città.

Vi è la ferma intenzione di proseguire nell’opera intrapresa, nella convinzione che una città accessibile è una città più vicina e più attraente per gli abitanti e per i visitatori e quindi più ricca e più giusta.
 
Il sito che viene oggi lanciato è il frutto di una intensa collaborazione fra programmatore e designer e gli stessi soggetti che hanno contribuito alla realizzazione e che ne forniscono i contenuti, compresi gli utenti potenziali, nonché dell’impegno del programmatore e del designer.

L’obiettivo è quello di fornire informazioni chiare e attendibili. Sono benaccetti commenti, critiche, proposte o segnalazioni, da inviare a suggerisci@luccaaccessibile.it

Alberto Del Carlo
Presidente Fondazione Banca del Monte di Lucca

 
Torna alla pagina principale dei percorsi